Lotta al bracconaggio

Il bracconaggio è più che uccidere un elefante o un rinoceronte. Sempre più spesso, il bracconaggio è condotto da criminali ben finanziati ed equipaggiati che sono motivati da poco rischio e da tanti soldi.

Il bracconaggio è più che uccidere un elefante o un rinoceronte. Sempre più spesso, il bracconaggio è condotto da criminali ben finanziati ed equipaggiati motivati da poco rischio e grosse possibilità di guadagno.

Secondo il WWF ad alimentare l’escalation del bracconaggio globale c’è sicuramente il bisogno di facili guadagni da parte di popolazioni povere spinte anche dalla domanda di ‘natura’ proveniente da paesi ricchi, ma sotto forma di prodotti illegali: è il benessere dei paesi più ricchi, soprattutto Asia, ad ‘armare’ i bracconieri e alimentare un crimine illegale che si pone al 4’ posto dopo quello di droga, beni contraffatti e traffico esseri umani. Se un tempo il bracconaggio veniva praticato in forma ridotta, negli ultimi anni questo si è trasformato in un business globale che si avvale di reti criminali organizzate e che in parallelo svolgono altri business illegali, come armi e droga. I nostri entusiasti cani sono appositamente addestrati per combattere i bracconieri. 

Torna su